Consigli per far mangiare le verdure ai bambini

I vostri figli sono verdurofobi? eccovi cinque consigli d’oro per superare questo limite, infatti spinaci, carote, broccoli e tutti gli ortaggi in generale fanno sempre più fatica ad entrare nelle diete dei più piccoli nonostante l’importanza strategica che questa tipologia di alimenti gioca durante i primi anni di crescita per quanto riguarda l’apporto di vitamine, fibre e sali minerali.
L’Istituto Italiano Alimenti Surgelati (Iias) dichiara che più del 20% dei genitori italiani ha dichiarato di non riuscire a far mangiare in maniera quotidiana ai propri figli pochissima frutta e verdura.
La prima regola è quella di coinvolgere i più piccoli nel confezionamento del piatto, loro sentendosi dei piccoli chef reagiranno in maniera più positiva al seguente consumo dello stesso.
Anche il presentare i piatti in maniera cromaticamente divertente può essere un ulteriore successo nel consumo dello stesso, per renderle ancora più appetitose si possono effettuare presentazioni creative attraverso l’utilizzo di polpettine, crocchette, bocconcini di pollo e frittatine a forma di animali, cuori, faccine sorridenti o lettere, può anche andar bene frullare o estrarre il tutto.
Cosa importante è data anche dal fatto di presentare porzioni adeguate all’età, i piatti meno abbondanti risultano essere meno impegnativi da finire, oltre questo anche i genitori dovranno farne largo consumo in modo tale da dare l’esempio ai più piccoli.
Da statistiche effettuate, nel 2017 il consumo di tali pietanze sembra essere aumentato, sia di quelle fresche ma anche di quelle surgelate con un incremento del 3,8% dove sono state superate le 410.000 tonnellate.